Costruire insieme

La settimana scorsa, in occasione del mio compleanno, ho ricevuto uno splendido regalo da parte di mia moglie e dei miei bimbi. Un regalo che racconta la mia passione per i mattoncini ed il gioco, perché non mi stanco mai di giocare e di apprezzare i giocattoli.

Amo aggirarmi nei negozi di giocattoli per il piacere di essere immerso in un’atmosfera magica dove i sogni prendono forma, dove tutto è possibile e la fantasia non ha confini. Profumo di innocenza, di libertà e di gioia, perché giocare è vita e se puoi farlo con chi ami è straordinario. Ecco perché ho scelto questo regalo, perché è l’opportunità di ritrovare i ricordi d’infanzia e di riviverli e ricostruirli insieme ai miei figli.

Condividere l’emozione di un difensore della giustizia che diventa invincibile proprio grazie all’unione, che mi faceva sognare e che faceva vibrare quello slancio, forse ancora inconsapevole, che la difesa di un ideale comune porta alla vittoria se affrontato insieme. Condividere l’entusiasmo di costruire insieme, con i mattoncini che ci appassionano tanto, affrontando una sfida impegnativa e coinvolgente che conduce ad un risultato comune.

E questo momento di unione ha evidenziato una similitudine con il coaching: condividere per realizzare, in un gioco di squadra nel quale vi è collaborazione, intesa, partecipazione e presenza. Vivere insieme l’atto generatore, attraverso l’unità di intenti e lo slancio verso un obiettivo scelto e voluto.

E tu? Quali sono state le tue esperienze nel condividere la costruzione di qualcosa? Ti va di condividerle?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.