Il coaching e il Viaggio dell’Eroe

Il percorso di coaching genera cambiamenti che derivano da un’evoluzione della consapevolezza e degli intenti, producendo autoconsapevolezza ed autorealizzazione. Questo percorso ha connotazioni che presentano analogie con il Viaggio dell’Eroe.

I miti, le leggende, le fiabe, le espressioni artistiche di tutti i popoli di tutte le epoche sono caratterizzate da Archetipi ed il Viaggio dell’Eroe è uno di questi, che si presenta con la stessa struttura in una storia narrata all’infinito, oltre il tempo e lo spazio, per raccontare il Viaggio all’incontro con il proprio Sé, un Viaggio per DIVENTARE ciò che si È.

Il Viaggio dell’Eroe è composto da tre fasi principali: i preparativi, il viaggio, il ritorno.

Nella prima fase, l’Eroe coglie la chiamata ad affrontare le proprie paure, generate dall’ignoto, che si frappone fra se stesso e le opportunità che il cambiamento potrà offrirgli.

La decisione di affrontare il punto debole, che lo limita nella realizzazione dei propri intenti e nell’appagamento dei propri bisogni e valori, lo conduce a varcare la soglia per intraprendere il viaggio; se deciderà di accogliere la chiamata, varcherà la soglia e darà inizio al viaggio in un mondo sconosciuto, nel corso del quale dovrà affrontare il suo antagonista, che rappresenta difficoltà, conflitti, insicurezze e dal quale potrà tornare soltanto a prova compiuta. Questo conflitto sempre più aspro, lo porterà al limite, dove avrà luogo lo scontro epico nel corso del quale dovrà vincere il proprio avversario, integrandolo nella consapevolezza di sé.

La prova estrema è compiuta. L’eroe può tornare a casa, ma non sarà lo stesso di quando è partito, perché la battaglia che ha scelto di affrontare per superare i propri limiti e raggiungere la propria destinazione, lo ha reso più forte nella consapevolezza e nell’accettazione della propria natura fatta di luci e di ombre, che coesistono per manifestare chi è attraverso la realizzazione del suo progetto di vita, scaturito dalla chiamata che è sorta dentro di lui.

La scelta di affrontare l’incertezza del cambiamento per seguire la propria vocazione, trasforma in eroe chi decide di affrontare questo viaggio. E che l’antagonista sia un drago o una difficoltà, che sia un demone o un’insicurezza, l’eroe potrà compiere la propria avventura, dalla quale ritornerà maggiormente consapevole di se stesso, delle proprie capacità e dei propri intenti.

Il percorso di coaching è un viaggio straordinario di scoperta e di evoluzione, dal quale si ritorna con nuove risorse su cui fare affidamento e nuove prospettive da condividere, per compiere l’impresa che abbiamo scelto per la nostra vita.

Per informazioni sul coaching, scrivimi a info@fabriziodepaoli.com e ti ricontatterò con piacere, oppure puoi scorrere le pagine del mio libro Come funziona il coaching e quando può essere utile, che ti offrirà la possibilità di esplorare il metodo con un approccio semplice, diretto e con l’ausilio di esempi pratici tratti da casi reali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.