ipsonautica

Ipsonautica è un neologismo che deriva da ipsonauta, da me coniato nel 2018. Tale vocabolo corrisponde alla combinazione delle parole ipsum (sé/se stesso) e nauta (navigatore).

La volontà di definire questo nuovo termine, sorge dall’esigenza di esprimere l’intento precipuo del mio impegno come coach, poeta, scrittore e promotore dell’evoluzione personale: il navigatore del sé, attraverso l’ipsonautica, approfondisce e valorizza il potenziale di ciascun individuo.

L’ipsonautica è un’avventura alla scoperta di se stessi, che attraverso il dialogo, l’ascolto, l’empatia, il confronto, la ricerca, l’esplorazione e l’introspezione conduce all’incontro con la parte più autentica di ciascuno, dove è custodita la pienezza della propria natura.

L’ipsonautica è uno strumento per offrirsi l’opportunità di dare alla luce se stessi, facendo emergere le proprie risorse, riconciliandosi con la propria essenza e diventando ciò che si è.

L’ipsonautica è un crogiuolo di metodi, di approcci, di esperienze, di approfondimenti e di azioni orientate a cogliere e liberare il patrimonio intangibile, ma sconfinato, dell’essere umano.

Il mio intento, per mezzo dell’ipsonautica, è fare emergere il potenziale delle persone, affinché possano riconoscere le proprie risorse, consolidare la fiducia in se stesse, dare voce alla propria indole e realizzare le aspirazioni personali. Diventando esse stesse ipsonaute.